Piastrelle e parquet

 

 

 

Da professionisti di alto livello nella posa piastrelle e parquet a Padova, la mission di Tony Project è quella di ottenere un lavoro di qualità e di successo, sia a livello estetico che a livello tecnico. Per fare ciò, è necessario non solo fornire materiali di qualità, ma soprattuto eseguire una lavorazione professionale, partendo da un progetto ben studiato.

Gli interventi di piastrellatura Tony Project sono attenti ad ogni dettaglio, soprattutto per quanto riguarda il sottofondo e lo strato legante, che costituiscono la base di un lavoro ben riuscito. Ecco perché le operazioni di posa sono da considerarsi fondamentali tanto quanto la scelta del tipo di pavimento o rivestimento.

Il servizio di posa offerto da Tony Project include: un sopralluogo preventivo; la formazione del sottofondo più adatto; la posa in opera con leganti di qualità e a norma di legge; assistenza post-intervento.

Nella progettazione di una piastrellatura vanno considerati vari aspetti: le caratteristiche della superficie da rivestire, il tipo di ambiente da piastrellare e la tipologia delle piastrelle scelte per la posa. In base a questi dati, i professionisti di Tony Project adotteranno la tecnica di posa e la modalità di stesura più consone.

Fasi di lavorazione:

  1. Preparazione del supporto (sottofondo o intonaco)
  2. Preparazione dell'adesivo
  3. Stesura dell'adesivo e posa delle piastrelle
  4. Stuccatura delle fughe


PARQUET

Nella posa del parquet, la prima cosa da fare è scegliere il tipo di materiale da utilizzare.

Il parquet tradizionale è di legno massiccio, ricavato da un’unica specie legnosa. Il parquet prefinito, invece, è costituito da diversi strati: quello più superficiale è in un’essenza pregiata, mentre gli strati di supporto sono costituiti da legni più poveri.

Il risultato estetico è identico, ciò che li distingue è che quello tradizionale garantisce maggior qualità nel tempo e può essere levigato più volte, mentre quello prefinito è più adattabile e garantisce una lavorazione più rapida e miglior ancoraggio.

E' importante quindi tener conto che in fase di posa, il parquet tradizionale richiede tempi più lunghi (15-20 giorni), mentre quello prefinito può essere posato anche in giornata.

Qualsiasi sia la scelta del tipo di parquet, è molto importante assicurarsi che il sottofondo sia in buone condizioni ed eseguire le eventuali operazioni di adattamento.

Prima di posare sarà necessario inoltre decidere il tipo di posa in opera desiderato:

  • posa galleggiante o flottante
  • posa inchiodata
  • posa incollata
  • posa a tolda di nave
  • posa a mosaico
  • posa a spina di pesce
  • posa a cassero regolare
  • posa a fascia e bindello

Inizio Pagina